Seriate - ANA BERGAMO - SITO UFFICIALE DELLA SEZIONE DI BERGAMO

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gruppi



Anno di fondazione:1929

Anno di rifondazione: -------
Capogruppo fondatore: Antonio Ambrosioni
Capogruppo attuale: Oscar Vezzoli


Foto del gruppo

Storia del gruppo

Il gruppo di Seriate fu senza dubbio uno dei primi gruppi sorti nella nostra provincia. Costituitosi nel 1929 per iniziativa dell'indimenticabile Dott. Ambrosioni, che fu per lunghi anni capogruppo, animatore e munifico sovvenzionatore del Gruppo. La festa dell'inaugurazione del gagliardetto e del nuovo gruppo avvenne il 05 Gennaio 1930, con una imponente manifestazione alla quale parteciparono autorità civili e militari e una grande folla di alpini da tutta la bergamasca. L'eco di tale manifestazione fu riportata sui giornali locali e in Seriate se ne parlò per lungo tempo. L'attività del gruppo guidata dalla forte personalità del dott. Ambrosioni fu sempre efficiente, infatti la partecipazione del gruppo a tutte le manifestazioni sezionali, di gruppo e alle adunate nazionali è sempre presente con un buon numero di alpini. Il dott. Ambrosioni fu capogruppo fino alla sua morte e il Gruppo era come una sua creatura ed egli era felice, dopo gli impegni della sua professione, di trascorrere allegre serate fra i suoi consiglieri e i suoi alpini. Alla sua morte gli successe come capogruppo l'alpino Guido Serighelli. L'attività del gruppo cessò durante la seconda guerra mondiale, ma, subito dopo il conflitto riprese con nuova energia l'attività di sempre. Alla guida del gruppo a Serighelli successe l'art. alpino Luigi Milesi, che per diversi anni ne fu alla guida. Il primo capogruppo fu un medico e per non venire meno alla tradizione successe a Milesi il Dott. Maj anch'egli medico. Il gruppo con il progredire degli anni è divenuto sempre più numeroso, infatti alle vecchie generazioni si sono sostituite le nuove e le attività si sono moltiplicate. Il gruppo è sempre stato attivo nella comunità di Seriate e per questo si è accattivato la simpatia e la cordialità di tutta la popolazione e le sue manifestazioni sono un tutt'uno con la popolazione ed inoltre è sempre stato presente nell'attività della sezione di Bergamo. Partecipa compatto alla costruzione della casa di Endine con alpini e contributi in denaro. E' presente in Friuli per dare il suo contributo di lavoro e solidarietà per la ricostruzione di quelle terre, nelle donazioni di sangue e in tutte quelle molteplici iniziative che spontaneamente sorgono nella collettività in cui si vive. La celebrazione del 50° di fondazione ha comportato un grande sforzo per tutto il gruppo coronato da una folla immensa ed una sfilata in Seriate fra due ali di popolo festanti. Altra tappa importante del gruppo di Seriate è avvenuta il 17 giugno 1979 con l'inaugurazione della nuova sede, da un offerta del consigliere Serafino Calvi che, nel centro del paese, possedeva una vecchia casa; con il lavoro e il contributo di tutti si è potuto sistemare i vecchi locali ricavandone una bar con cucina e un magnifico locale. Il 6 dicembre 1981 si è proposto di realizzare e donare alla comunità seriatese un monumento, ma solo nel 1988 si è ottenuto la concessione dell'area e l'individuazione dell' ubicazione. Il Monumento Alpino è stato ideato e realizzato dallo scultore Flavio Pozzi che ha voluto valorizzare lo spirito umanitario che caratterizza gli alpini. Nel 2009 viene inaugurata la sede attuale sita all'interno della casa delle associazioni di Seriate. In questi ultimi anni si sono susseguiti diversi capigruppo: Serafino Calvi , Marco Arrigoni per ben 3 mandati e l'attuale giovane capogruppo Oscar Vezzoli che mantiene alte le tradizioni del gruppo con il suo entusiasmo giovanile.

Foto sede


Foto gagliardetto


Nucleo Protezione Civile

Nel 1983 facendo seguito all'iniziativa dell' A.N.A. di Bergamo coordinata dal Rag. Antonio Sarti si costituisce anche a Seriate un nucleo di protezione civile di cui diventa coordinatore il vice capogruppo Calvi. Le adesioni sono una ventina e il gruppo si mette subito al lavoro e ciascuno viene equipaggiato con tuta e materiale speciale, durante l'anno vengono programmate esercitazioni a livello provinciale e regionale. Gli alpini della protezione civile partecipano alle prove che si effettuano a Cisano, Monte Baldo, Credaro, Rovetta e Reggio Emilia. Riparano argini, case pericolanti, ripulisco zone boscose. In questi anni si sono alternate diverse generazioni di volontari : alcuni sono andati avanti, altri si sono esclusi per limiti di età mentre nuove forze hanno aderito al sodalizio che è  divenuto sempre più affiatato e organizzato. Alcuni volontari non sono alpini ma bensì amici degli alpini anche se lo spirito con cui partecipano è uguale a quello degli altri, inoltre con il passare degli anni si è pensato di formare un gruppo sempre più professionale, aggiornato, desideroso di migliorarsi sempre, non lasciando più nulla al caso o all'improvvisazione. Vengono pertanto reclutati volontari con le più ampie conoscenze dal trasporto all'edilizia, dall'elettricità alle telecomunicazioni sfruttando le conoscenze lavorative di ciascuno. Un nucleo sempre più coeso e ben strutturato con mezzi sempre all'avanguardia con la capacità di intervento immediato a seconda della chiamata che si riceve. La protezione civile è oggi ancora un ancora di salvezza in caso di eventi catastrofici quali alluvioni, terremoti, frane o emergenze quali neve, esondazioni, con la dovuta assistenza alle popolazioni colpite. Alcuni nostri volontari sono stati premiati con attestati di benemerenza, diplomi, altri ancora elogiati anche pubblicamente; il numero dei volontari è in costante aumento con ulteriori specializzazioni presenti all'interno del gruppo. In questi trent'anni si sono alternati come capo nucleo : Serafino Calvi, Giuseppe Manzoni, Marco Arrigoni fino all'attuale Diego Marchesi.


Impegni associativi per la comunità locale

Il gruppo alpini di Seriate è molto attento alla sua città pertanto la maggior parte degli interventi e delle iniziative sono ad esse rivolte. Di seguito riportiamo alcuni esempi di partecipazione concreta.

Simulazione di incendio ed evacuazione scuole elementari e medie coinvolgendo alunni e insegnati

Emergenze neve, piena fiume Serio, taglio erbacce in vari luoghi per la messa in sicurezza del territorio oltre alla pulizia annuale dell'asta metrica del fiume Serio

Controllo strutture e pulizia di parchi giochi

Assistenza anziani come durante l'ondata di calore del 2003 e 2008

Collette alimentari e raccolte pro oratorio

Castagnate in occasione di particolari manifestazioni

Corsi illustrativi per i ragazzi delle scuole medie e superiori sia di comunicazione che di intervento sul territorio.

 







 
Torna ai contenuti | Torna al menu